(…segue) che fine ha fatto il tempo?

 

ci ho pensato e ripensato, nel 1998 avevo 17 anni. d’inverno mi alzavo alle 7 e qualcosa e passavo circa 5 ore a scuola. poi mangiavo e dormivo un po’. ogni tanto studiavo, uscivo, giocavo al computer, avevo relazioni sentimentali e amicizie… ma dove lo trovavo tutto questo tempo per leggere? in teoria all’università avrei dovuto avere più tempo, più “vivacità intellettuale” (chissà poi perché) e invece proprio nel periodo dell’università c’è un crollo disastroso!

Il 2005, invece, è l’anno nero del lavoro.

Annunci