ridere di cuore.
rido molto, pur non rientrando nella categoria
dell’asina leta, ritengo.
ma rido poco di cuore.
 
ci sono alcune cose, memorabli, che mi hanno fatto davvero ridere -ed una di queste è il libro “ti amo ma il tuo braccio destro mi fa schifo, tagliatelo”di jacopo fo- e altre che mi fanno ridere di cuore sempre.
sempre, ad esempio, ogni volta che vedo video da “paperissima” con animali, bambini e gente che cade. tutto sommato sono piuttosto semplice.
 
questa riflessione perchè l’altro giorno –alla trapanese- guidando sulla circonvallazione ostiense, mi sono ritrovata nelle orecchie il saluto brandon, sparato nelle cuffie dell’ipod tra una canzone e un’altra e, una volta tanto, ho riso di cuore.

Annunci