Tag

è successo qualcosa. è evidente. potrei anche dire quando, o meglio quando me ne sono accorta. ma è così radicale che deve avere a che fare con il dna, non c’è altra spiegazione.
a natale abbiamo deciso di regalare libri ai nipoti. aggirandoci per gli scaffali della libreria ho sentito l’entusiasmo febbricitante che ben conosco: li voglio leggere tutti…e rileggerli!

RILEGGERLI???

io non rileggo. nella mia personale Regola da lettrice (che è più indulgente persino dei diritti del lettore di Pennac) non è contemplata l’opzione. non perché non ne valga la pena, ma perché non c’è tempo!! la vita non basterà comunque a leggere tutto…
e invece i cosiddetti libri per ragazzi, insidiosi, hanno aperto una voragine. non solo voglio rileggerli, ma voglio rileggere anche gli altri, quelli venuti dopo. E vorrei leggere anche certi classici, e la letteratura americana, e le potesse. I mattoni dell’800 no, ancora no. (sono ancora io)

dunque ora ho in progetto di lettura:
– libri universitari
– libri femministi (se sapessero cosa ancora non ho letto non mi darebbero più parola, secondo me)
– libri che hanno a che fare con la mia fede
– libri di donne di fede (che non è la somma delle tre precedenti, è proprio un’altra cosa)
– le tre file di romanzi “sul comodino”
– Alda Merini e Wislawa Szymborska
– Pollyanna cresce (che com’è noto è il primo, ma questa volta potrei anche ripartire da Pollyanna…)

al momento sto leggendo:
– Elementi di Cristologia sistematica (670 pagine di elementi)
Ti darei un bacio
Le lettere di Don Milani
– Mistica d’amore
La città degli angeli
Le cronache di Narnia
(e altre cose sparse)

e meno male che da un po’ andavo dicendo che non leggo più libri contemporaneamente…

Annunci